giovedì 22 settembre 2011

Milan fashion week: day one

Ore 12:30, la sfilata di Rocco Barocco sta per iniziare, prendo posto in seconda fila e mi guardo attorno in attesa che la magia abbia inizio, quando una ragazza attira la mia attenzione!

“Mi avevano detto che mi avrebbero mandato il numero del posto per sms, ma non mi è arrivato niente!”

“Signorina, vado ad informarmi”!

“Mi dispiace, ma il suo posto è standing!”

“Come un posto in piedi?! Cioè, io sono una fashion blogger, io sono una press! Avevo chiesto una cartelletta con la descrizione della sfilata se no io cosa scrivo sul mio blog?!”

”Mi dispiace, ma non posso fare niente!”

La ragazza indignata, chiama il fidanzato, si fa scattare qualche foto in prima fila e poi si rifugia in piccionaia!
Si spengono le luci, le modelle iniziano a calcare la passerella ed ecco che la ragazza scavalca tre file e si siede accanto a me!

(segreto professionale...si rivela il peccato, ma non il peccatore)

Benvenuti nel dorato mondo della moda

dove l’accessorio più cool, sempreverde in ogni stagione, è la faccia tosta!

Accreditatevi alla Camera della moda, inondate di email gli uffici stampa, stalkerate il vicino di casa dello stilista di turno o cercate di sedurre i body guards, non importa che tutti gli addetti ai lavori ridano di te, è superfluo ricordare che hai promesso al parrucchiere del fratello del cugino di quello che monta le luci alla sfilata di Topolino di uscire con lui, indossa un tendone da circo e sorridi ai flash: l'importante è essere qui!



Non so se hanno estratto il mio nome a sorte o è stata una scelta ragionata (probabilmente dopo qualche mojito), ma quest'anno sono una delle cinque blogger che collaborano con donnamoderna.com!

La mia rubrica si intitola

Assolti e condannati

...giro per Milano armata di quel catorcio della mia digitale, scatto foto ai look che più mi colpiscono e poi li commento in chiave ironica sul loro blog.

Qui e qui potete leggere i primi due post scritti da me: in omaggio un sacco a pelo per chi clicca mi piace ed un paio di pedule da montagna per chi lascia un commento ;-)

Potrei raccontarvi della sfilata di Rocco Barocco a cui ho assistito ieri o di quella di Richmond (buffet all'ingresso = idea geniale), ma se venite sul mio blog non è di certo perchè volete sapere quali sono i trend della prossima stagione, ma per scoprire quali sfighe mi sono capitate oggi...e poi perchè distogliere l'attenzione da me, che sono la star di questo spazio virtuale ;D ;D

Ieri mattina mi ha fermato una ragazza

"Posso fotografarti per style.it?!"

"OMG!"

"Io?! Sei sicura?!?!"

Ok, cosa insegna Tyra?! Mento alto, petto in fuori, spalle bene aperte, sorridi con gli occhi!
…e poi non tirare fuori i denti che sembri un coniglio, chissà se noteranno il brufolo che mi è venuto sul mento, per fortuna ieri mi sono depilata, le mie ginocchia sembreranno grasse, tira la pancia in dentro che sembri incinta!

Troppe cose a cui pensare...già fatto?! Ok, sembrerò strabica senza ombra di dubbio!!

"Mi firmi la liberatoria?! Professione?!"

Stefania rifletti veloce...non rispondere "studentessa" che sembri la teenager che ha saltato la lezione di matematica per cercare di imbucarsi a qualche sfilata, non dire "blogger", non è una professione, è una malattia! Però, potrei spacciarmi per una buyer...alla fine anch’io “compro”! Ok, lo faccio per me e non per Saks o Bloomingdale's e con il budget che ho a disposizione per tutta la stagione loro ci comprano solo un paio di mutande, ma devo per questo soffrire di complessi di inferiorità?!

“Praticante avvocato” esclamo alla fine esausta ;-)

Ed eccomi oggi sulla home page del sito!





...devo avvisare ex fidanzati, insegnanti del liceo, amiche-nemiche, maestre di danza e compagni del grest

"Ah, io sono sull'home page di style.it e voi no!!" 

(da leggere con tono di chi se la tira ovviamente ;-)

Ma quando pensavo che il peggio fosse passato, ecco che mi si avvicina Fashion Tv...per un intervista…in English!

PANICO!

La mia conoscenza dell’inglese si limita a “Hi, my name is Stefania, I want to be a lawyer, I love ice cream and candies!” e "Where is the bathroom?!"...speriamo mi chiedano qualcosa in cui posso riciclare queste due frasi!

“Cosa rende Gucci così speciale?!"

Ah boh! Non so rispondere in italiano figurati in inglese!

Ho farfugliato qualcosa tipo

“I love the long dresses that trasform a woman in a dea”!

WHAT?!?!

Voglio sparire per la vergogna!!

"Cosa rende Milano così speciale?!"

Avrei voluto rispondere "me!!", ma non mi sembrava che il presentatore avesse molto senso dell'umorismo, quindi ho blaterato

"Bah, we are the best, we are elegant and cool and..."

Il viso in fiamme, la dignità sotto i piedi (non che solitamente la mia superi l’altezza delle caviglie)...io prendo il primo volo per l'Alaska e mi nascondo in un igloo con i pinguini!!

Ultima domanda “What are you wearing?!”

Una gonna, una maglietta ed un paio di tronchetti, non lo vedi?!

Ed ecco avvicinarsi una giapponese con una macchina fotografica più grande di lei che, dopo avermi scattato due o tre foto, insiste “what are you wearing?!”

“I bought the jacket in Portobello Market, the other things are no brand!”

"Can we say vintage?!"

Bah, il top l’ho comprato prima dell’estate e non sarà stato prodotto più tardi che lo scorso inverno…

“Oh yes, let’s say vintage” (così sei felice)

Torno in redazione e il workshop “A lezioni di vintage” è già cominciato!

Davanti a me Carla Gozzi, star del programma di Real Time “Ma come ti vesti?!”, dispensa consigli di stile!

"Chi vuole fare una domanda?!" esclama Daniela, direttore di donnamoderna.com

Nessuno osa alzare lo sguardo!

Dai Stefania, vieni tu!!

Ma va, non l'avrei mai detto! Come a scuola "chi interroghiamo oggi?!...ma sì, Dimasi, venga lei"!



Ho fatto la buffona come al solito e se volete sapere che cosa è in e cosa out il prossimo autunno-inverno secondo Carla, ho scritto un articolo che potete leggere qui!

La giornata di oggi è stata ancora più frenetica di quella di ieri, ma quanto mi sto divertendo ;D

Questa è una piccola preview di quello che ho indossato e che vedrete nel post di domani



YOU KNOW YOU LOVE ME, Stefyrocks

P.S. Lo so, sono un disastro, non ho ancora parlato dell'incredibile esperienza di Brescia BMode! Rimando i racconti a deliri della fashion week esauriti ;-)

10 commenti:

  1. sempre stupenda e molto divertente!!!!! è un piacere leggere i tuoi post! ;-) complimenti. F-A-I-P

    RispondiElimina
  2. La migliore Fashion Blogger in assoluto!!!!
    Grande Stefy!!!

    RispondiElimina
  3. hahaha:) che bel post,sei molto simpatica,che fortuna aver potuto assistere alle sfilate!

    Elle
    www.redischic.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Oddio Stefy mi fai sempre morire dal ridere :D
    Ieri anch'io ero in centro peccato non averti incontrato!:(


    Ana

    RispondiElimina
  5. Fantastica! Tu sei l'unica fashion blogger VERA!!!

    RispondiElimina
  6. ODDIO ho le lacrime agli occhi!!!Stefy mi hai fatto morire :D anche xkè il mio inglese si limita a YES hihi...xciò è bello trovare xsone che hanno il mio stesso problema hihi!!!Sei bellissima :D davvero!!!è stato un enorme piacere consocerti :D ti seguirò sempreee :D

    RispondiElimina
  7. Ahah divertentissimo questo post! Mi piace come scrivi! Mi sa che ti seguo :)

    xoxo
    http://shishiwaldorf.blogspot.com/

    RispondiElimina
  8. F-A-I-P grazie mille!!
    Manu, come al solito dolcissima!
    Elle, ti ringrazio ;-)
    Ana, perchè non sei passata?! Ti avrei salutata stravolentieri!!
    Mat@Gre, che bei complimenti oggi!!
    Annachiara, sei adorabile, mi ha fatto proprio piacere conoscerti ♥
    Shishiwaldorf, grazie mille, troppo gentile!!

    RispondiElimina
  9. ah ah ah ..questa storia rimarrà negli annali della nostra fashion week!
    bacioni, gaia

    http://modhello.blogspot.com

    RispondiElimina
  10. Eh sì, il tuo incubo ;D ;D ;D

    RispondiElimina

Link within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... Jessica Simpson